Decidiamo oggi per un domani sostenibile

Autori e autrici

De Tommasi

Andrea De Tommasi

Ha conseguito la laurea specialistica in Scienze della Comunicazione alla Sapienza Università di Roma. È giornalista pubblicista dal 2009. Ha lavorato per l’emittente televisiva Canale Dieci come inviato e poi come caporedattore, occupandosi di cronaca, politica e questioni sociali. Ha realizzato inchieste per Gold Tv. Ha collaborato con varie testate, tra cui Il giornale della previdenza dei medici, organo ufficiale dell’Enpam, e Classe medica, realizzando articoli e interviste su argomenti legati alla salute e alla ricerca. Per l’osservatorio Ossigeno per l’informazione ha scritto di libertà di stampa in Italia, documentando intimidazioni e minacce nei confronti degli operatori dei media. Attualmente fa parte della redazione dell’ASviS e di Futura network.


La crescita dell’economia circolare non basta per fronteggiare l’impiego di risorse

L’umanità utilizza cento miliardi di tonnellate all’anno di materiali, tre volte il quantitativo di cinquant’anni fa, con prospettive di ulteriore crescita. La risposta nelle tre R: riuso, riciclo, riduzione dei consumi.

Legno flessibile ed eco-quartieri: dai Giochi di Parigi una nuova architettura sostenibile

Rispetto ai progetti faraonici del passato, le Olimpiadi francesi hanno abbracciato soluzioni green. Dalla ristrutturazione degli edifici esistenti al centro acquatico a basse emissioni, ecco le novità.

Entreremo tutti nel Metaverso, ma non prima della fine del decennio

I progetti di esperienza immersiva e realtà virtuale sono sempre più avanzati, ma servono grandi passi avanti sulla convergenza delle piattaforme e lo sviluppo dei device. Il ruolo decisivo dei gemelli digitali.

Draghi: per salvare la globalizzazione bisogna aumentare gli interventi degli Stati

La liberalizzazione degli scambi ha deluso: non ha favorito i valori democratici e ha creato maggiori diseguaglianze. Per correggerla servono politiche di bilancio e investimenti pubblici più coraggiosi. Il testo integrale della conferenza alla Nabe.

“Senza controllo delle fonti può sbagliare anche la Treccani”

Nel dibattito a In mezz’ora, il programma di Rai 3 condotto da Maggioni, sono intervenuti Benanti, Frediani e Riotta. Non bastano norme per proteggere il consumatore, servono dei "guardrail" alla produzione stessa dell'AI. 

Contro il consumo dei suoli una legge in Italia e nuovi modelli produttivi

Nel nostro Paese vengono consumati oltre due metri quadrati di suolo al secondo e diminuisce quello fertile. Le buone pratiche di agroforestazione e agricoltura rigenerativa.

La visione di Elon Musk sul futuro: perché l’umanità deve colonizzare altri pianeti

L’imprenditore: “Voglio costruire un mondo sostenibile”. Poi l’affondo sugli ambientalisti che “sono andati troppo oltre” e l’invito a non demonizzare Oil&gas. Dura critica alla cultura woke. [Video]

Al Centro Enea di Bologna il primo archivio italiano dei software di tutto il mondo

La mega biblioteca digitale, di stanza in Francia, è entrata in funzione anche sotto le Due Torri. Disponibili più di 17 miliardi di programmi sorgente: potranno essere utilizzati per addestrare l’intelligenza artificiale.

Il più grande studio sul reddito universale contro la povertà estrema: “Aumenta i guadagni e non genera ozio”

I primi incoraggianti risultati di un esperimento su oltre 73mila persone in due contee del Kenya, in un periodo di due anni in cui le persone hanno ricevuto una somma forfettaria o un supporto mensile.

Gli investimenti nel “never normal”, tra gestione del rischio e sostenibilità

Inflazione, tensioni geopolitiche, transizione ecologica. Al convegno di Itinerari Previdenziali gestori e investitori a confronto sulle strategie dei prossimi anni. La centralità degli Esg e il ruolo delle tecnologie.

Papa Francesco: “Pace e clima gli interessi più importanti del nostro mondo”

Il messaggio del pontefice alla Cop 28: c’è bisogno di alleanze che non siano contro qualcuno, ma a favore di tutti. Religioni diano l’esempio per stili di vita rispettosi e sostenibili. [Video e testi integrali]

Libri ed e-book sono destinati a coesistere ma si diversificherà l’approccio alla lettura

La carta mantiene la centralità, ma web ed e-commerce influenzano la promozione. Il ruolo dei social, con TikTok a dettare i tempi, e i libri scritti dall’intelligenza artificiale.

Per avere centralità geopolitica l’Onu ha un disperato bisogno di riforme

Senza una revisione radicale le Nazioni Unite rischiano di rimanere prigioniere del paradosso evocato dal suo Segretario generale: “Il mondo è cambiato, le istituzioni no”.

Horvitz: con ChatGpt4 stiamo vedendo delle “scintille” di intelligenza generale

Intervistato a Presa Diretta, il direttore scientifico di Microsoft ha detto che l’Ai in grado di sviluppare obiettivi autonomi, indipendenti dagli umani, non è così lontana.

Nuove soluzioni per portare elettricità e clean cooking alle aree più remote

Un rapporto Irena-Ilo invita a puntare sulla produzione locale di energia, dalle micro-reti all’idroelettrico su piccola scala e alle soluzioni di clean cooking, con vantaggi anche per l’occupazione.

Evolversi per migliorare l’impatto: gli obiettivi di “Onu 2.0”

Nell’ultimo policy brief in vista del Summit del futuro, Guterres ha presentato il quintetto di competenze per modernizzare le Nazioni unite. Il programma partirà a inizio 2024.

L’aggravarsi degli incendi porta a riscoprire le antiche pratiche

Mentre il Canada è alle prese con una stagione di roghi senza precedenti, le tecniche indigene di gestione del fuoco stanno tornando di attualità. Secondo un’inchiesta di Al Jazeera, però, devono affrontare ostacoli burocratici e culturali.

La crisi climatica rischia di uccidere lo sci? Drammatiche prospettive in uno studio sull’Italia

La neve naturale sulle Alpi potrebbe scomparire entro pochi decenni, e quella artificiale solleva preoccupazioni ambientali. Molte stazioni sciistiche potrebbero non sopravvivere.

Le iniziative per preservare il patrimonio audiovisivo e i documenti digitali

L’Italia deve investire su formazione del personale, coordinamento e infrastrutture dati. La strategia del Piano nazionale e il difficile percorso verso un modello globale.

Ogni settimana in Europa il mercato offre una nuova sostanza psicoattiva

Dopo la pandemia il mercato della droga in Europa si caratterizza per una sempre maggiore disponibilità e diversità dei modelli di consumo. Preoccupa l’incremento della produzione di droghe sintetiche.