24 febbraio 2021

"Animali (non più) in via di estinzione", "Il cane robot è un artista", "Città in via di sprofondamento": questi i temi della nostra rassegna settimanale.

  • Animali (non più) in via d’estinzione. Gli scienziati del Fish and Wildlife Service hanno clonato un organismo considerato a rischio d’estinzione negli Stati Uniti, riporta l'Associated Press: un furetto dai piedi neri. “Si chiama Elizabeth Ann, è nata il 10 dicembre e, per quanto ne sanno gli studiosi che la stanno allevando, è una giovane creatura perfettamente sana e vivace”. Il tentativo suggerisce che la clonazione potrebbe aiutare a donare vita a specie sull'orlo dell'estinzione totale.
     
  • Il cane robot è un artista “Il collettivo di marketing Mschf ha deciso di liberare un cane robot equipaggiato con un paintball all'interno di una galleria d'arte e sta permettendo alle persone di tutto il mondo di prenderne il controllo da remoto”, riferisce il sito Futurism. È possibile partecipare all’iniziativa iscrivendosi a “Spot’s rampage”, il sito web dell’evento: ogni due minuti, una nuova persona selezionata casualmente avrà il controllo sul cane robot di nome Spot.
     
  • Città in via di sprofondamento. “Le città stanno letteralmente iniziando a sprofondare sotto il loro stesso sviluppo” riporta ScienceAlert, citando lo studio pubblicato sulla rivista Agu Advances. Tom Parsons, geofisico dell'agenzia United States geological survey (USGS), ha infatti scoperto che metropoli come San Francisco potrebbero essere affondate fino a 80 millimetri, o poco più di tre pollici, nel corso della propria storia, a causa di uno sviluppo urbano sconsiderato. “Potrebbe anche essere molto di più”, avverte la rivista scientifica, “poiché i calcoli di Parsons non tengono conto delle infrastrutture di trasporto, i veicoli e gli abitanti”.
Mercoledì 03 Marzo 2021